DIGITALIZZAZIONE: QUESTIONE DI CULTURA!

La tecnologia si sa, aiuta le aziende a entrare in nuovi business, ma i dati di oggi raccontano che solo 2 aziende su 3 hanno avviato processi di digitalizzazione, mentre 1/3 delle realtà imprenditoriali non ha ancora avviato alcun tipo di processo.

C’è senza dubbio il famoso gap culturale, ossia far capire ad addetti e dipendenti quali sono gli aspetti su cui concentrarsi, allontanando la paura della sostituzione delle persone con la tecnologia. Sarebbe bello infatti, dar vita a processi in cui tutte le persone si sentano parte del processo di trasformazione, analizzando l’impatto sulle attività quotidiane dei lavoratori. Ci piace citare Giorgio Girelli, general manager di Aruba Enterprise: “Le travi portanti della trasformazione digitale sono due, da una parte le infrastrutture e dall’altra la capacità di lavorare con metodologie e processi che garantiscano degli standard elevati“.

Consapevoli che non sempre esiste una soluzione giusta e universale, pensiamo che sia giusto offrire un servizio che possa creare una partnership con le aziende, affiancandole nel momento in cui incontrano difficoltà organizzative o culturali. Oggi, i settori che più investono e spendono sul digital sono il manifatturiero e il finanziario-assicurativo.

Secondo i risultati di un’indagine condotta recentemente, la digitalizzazione nelle start-up italiane ci vede indietro rispetto a Stati Uniti, Cina e mondo anglosassone nella capacità di muovere venture capital. Se si parla di trasformazione digitale, i primi colossi che vengono alla mente sono aziende del calibro di Google, Facebook o Netflix.

Uber, Airbnb e Amazon hanno infatti dimostrato come sia possibile automatizzare l’automatizzabile, ed è bello pensare che più importante del business sono le idee e che il vero tema su cui fare una riflessione è non limitarsi a subire l’innovazione, ma a sottolineare l’importanza della comunicazione che può sicuramente fare la differenza tra il successo e il fallimento in un progetto di trasformazione digitale.

Posted in Uncategorized.